Goloso e Curioso
Rumori in condominio, ci pensa il regolamento

Rumori in condominio, ci pensa il regolamento

Non esiste ancora una legge che stabilisce da quale orario della giornata non si può più fare rumore dentro la casa in condominio. Il regolamento di condominio può però stabilire precise pause orarie entro le quali si considerano interdette determinate attività, come per esempio, le esercitazioni allo strumento musicale dei figli. L’unico vincolo da rispettare, in qualsiasi fascia della giornata, è la cosiddetta “normale tollerabilità” dei rumori.
Ovviamente, in questo la legge lascia ampio spazio al giudice di definire cosa si possa considerare “normalmente tollerabile” e cosa, invece, non lo sia. E, di certo, il momento del giorno in cui il rumore viene propagato è certamente importante per definire anche la tollerabilità del rumore stesso. È chiaro, per esempio, che un frullatore o un asciugacapelli acceso puntualmente alle 3 di notte può essere molesto più di quanto non lo sia a mezzogiorno.
In genere, il giudice nomina un consulente tecnico che, con una perizia fonometrica, valuti se un determinato rumore sia tale da recare disturbo ai condomini.
Secondo tuttavia la Cassazione, la perizia non è necessaria e il giudice è libero di basarsi su altri elementi acquisiti come prove agli atti del processo, se questi sono sufficienti a convincerlo che vi sia stato il superamento dei limiti di tollerabilità.
La valutazione del criterio della normale tollerabilità viene, di norma, effettuata con parametri riferibili alla media sensibilità delle persone che vivono nell’ambiente ove i rumori fastidiosi vengono percepiti. È del tutto irrilevante l’eventuale assuefazione di altre persone, che abbiano giudicato non molesti i rumori stessi.
In ogni caso, si ritiene che i rumori o i suoni provenienti da altre unità immobiliari si possano considerare di disturbo delle normali attività materiali e intellettuali quando superano il rumore di fondo riscontrabile in una data abitazione di oltre tre decibel.


Fonte: http://blog.leonardoimmobiliare.info/affitto-casa/rumori-condominio-ci-pensa-il-regolamento/

Tutti gli articoli >

Editore
Rumori in condominio, ci pensa il regolamento

Editore

Editore

Il Giornale del Condominio è uno spazio libero che propone contenuti utili agli amministratori condominiali e ai condomini. 

La filosofia del Giornale è quella di divulgare la conoscenza di esso al maggior numero di persone possibili.
 
Chiunque sia specializzato in tematiche condominiali e chiunque si voglia impegnare assieme a noi nel dare valide informazioni a tutti gli interessati, può scrivere sul Giornale. Le informazioni possono essere anche di natura commerciale.

Inserisci il tuo commento

Titolo
Commento rilasciato da
Email
Commento
Valutazione

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy
Editore

Editore del "Giornale del Condominio" è la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto »

Barberix

Un barbecue senza fumo
per cucinare in modo sano qualsiasi alimento